Referendum 12 giugno 2022 - Funzioni e compensi dei Presidenti di seggio e degli scrutatori

Pubblicato il 31 maggio 2022 • Avvisi

FUNZIONI E COMPENSI SCRUTATORI E PRESIDENTI

 Per i referendum in ogni seggio elettorale sono previsti 3 scrutatori più un presidente.

Il giorno prima del referendum allestiscono il seggio, contano e firmano le schede.

Nella data delle votazioni si occupano di registrare gli elettori e di seguire le operazioni durante tutto l’orario di apertura del seggio.

Per il referendum si vota solo su una giornata: domenica 12 giugno dalle 7 alle 23.

Infine procedono allo spoglio delle schede.

Gli scrutatori e il presidente di seggio per il referendum del 12 giugno 2022, oltre al compenso, hanno diritto all’assenza giustificata dal posto di lavoro: se sono dipendenti resta la normale “paga” dell’azienda, come se avessero lavorato.

 Inoltre per i giorni non lavorativi e quelli festivi che si passano al seggio si ha diritto a una giornata di riposo (permesso elettorale) di cui si può usufruire subito dopo la fine delle operazioni ai seggi. In alternativa si ha una giornata retribuita.

Agli scrutatori e al presidente di seggio di una sezione elettorale viene pagato un compenso fisso esentasse, che è stabilito dalla legge e che varia a seconda del tipo e della quantità di elezioni (referendum, comunali, politiche, europee).

L’onorario non deve essere inserita nella dichiarazione dei redditi.

Per quanto riguarda il referendum del 12 giugno 2022 il compenso base degli scrutatori è di 104 euro, paga che scende a 53 euro nel caso di seggi speciali, ad esempio per le urne allestite in ospedale: è prevista però una maggiorazione, visto che ci sono 5 schede.

 Stesso discorso per i presidenti di seggio per cui è prevista una paga base di 130 euro (79 per i seggi speciali).

Questi i compensi per chi fa il presidente di seggio e per gli scrutatori delle 5 schede del referendum 2022, così come previsto dall’art. 1  legge n° 70 del 13 marzo 1980, modificata dalla legge n° 62 del 16 aprile 2002:

SEGGI ORDINARI

  • 192 euro di compenso per ogni scrutatore o segretario di seggio
  • 262 euro di compenso per il presidente di seggio